giovedì, maggio 25, 2017

mercoledì, maggio 24, 2017

HYTO. nuovo arrivo a casa nostra


Questa era la targa della mia Toyota fino a qualche anno fa.
Poi l'auto e' stata venduta e la targa, essendo "privata" l' abbiamo tenuta fino a qualche giorno fa.

Viste la futura situazione lavorativa incerta, ed la macchina in leasing che dovremo restituire, ho pensato un po' ed ho deciso di acquistare una nuova auto.

Soprattutto sfruttando gli sconti e le agevolazioni aziendali ancora in corso.
Anche questa e' una Toyota, ma molto piu' ecologica e nuova.

Non vi nascondo il fatto che, al momento della decisione del colore, la volevo ROSSA.
Quando ci e' arrivata la conferma da parte del negoziante, ero molto incerta sul "platinum" ma Stephan era convinto della sua scelta colorata.

Sta di fatto che quando e' arrivata, portata su un camion a treno, quasi mi mettevo a piangere e non l'ho riconosciuta: avevamo sbagliato ed era GRIGIO scuro!

Ad ogni modo era colpa nostra, l'auto era stata pagata, cosi' come l'assicurazione e ce la dovevamo tenere.
Buffo e' stato il momento quando sono salita a bordo, con Stephan al posto di guida, per fare un velocissimo giro di prova: ci siamo guardati in faccia dati che non sapevamo neppure come accenderla (non ha la chiave fisica, ma un sensore di presenza).

Pace.. anche se tutte le volte che guardo fuori dalla finestra mi si stringe il cuore per il grigiore.

Eccola qui, in tutto il suo splendore.
Toyota Auris Hybrid - il "musetto"
Toyota Auris Hybrid
Si tratta di una Toyota Auris Hybrid - chiamata familiarmente HYTO - con cambio automatico.
Per i primi chilometri ho lasciato Stephan alla guida, ma poi non ho potuto evitarlo.
Cosi' dopo aver detto a Tobias come si usa il cambio, me lo sono portato in giro e mi suggeriva come fermare e come ripartire.

Ha un sacco di "accessori" tra cui il parcheggio automatica (non sono sicura che ci tentero', almeno non al momento).
Inoltre ha il rilevamento automatico dei cartelli stradali e, se si supera il limite, una voce te lo dice!
Altre funzioni sono incluse ma le scopriro' poco per volta.
Vi basti sapere che il solo manuale di istruzioni contiene 600 pagine e... ebbene si, lo sto leggendo !

Un po' qua ... und ein bisschen dort

martedì, maggio 23, 2017

Lego fidget spinner

Ecco la nuova moda americana del momento che, lentamente, ci sta inondando con lo

                     fidget spinner
Inutile dire che Tobias ha iniziato a chiederlo...

Ma perche' acquistarlo quando si puo' passare un po' di tempo per auto-costruirselo?
Non metto in dubbio che quello acquistato avada "piu' veloce", na vuoi comparare uno gia' fatto con uno "fatto da te"?

Sui internet oramai si trovano modelli self-made di tutti i tipi.
Logicamente abbiamo (ho) scelto quello fatto con i pezzi di lego, e ravanando nello scatolone abbiamo trovato tutti i pezzi necessari.
Sorprendente, vero? Anche un sacco di omini decapitati... ;)
Parte dello scatolone "lego" - i pezzi "technic" non sono qui
Ecco quindi il risultato:
Lego  fidget spinner
Lego  fidget spinner
Lego  fidget spinner
Per le istruzioni abbiamo seguito il modello che si puo' trovare qui , con la sola modifica di aver inserito un pezzetto in piu' sotto la struttura, cosi' da poter mantenere il pezzo sul dito.


Ma che cosa e' questo "fidget spinner"?
Si dice siano dei giochi antistress, che aiutano le persone con bassa concentrazione [con il Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività, ADHD]  a focalizzare.

O cosi' e' stata almeno l'idea originaria di Catherine Hettinger, una donna americana che li invento' nel 1993 per aiutare  sua figlia.
Brevettò la sua invenzione nel 1997, e provò a venderla a varie aziende di giocattoli e a promuoverla alle fiere, senza successo
Nel 2005 il brevetto scadde, non lo rinnovo' ed ora non ci sono piu' limitazioni alcune per la sua realizzazione/vendita/utilizzo.

In pratica sono dei piccoli giochi di plastica, o altro materiale, con un perno che fa ruotare una struttura composta da 2 o 3 estremita' arrotondate.
Non si fa altro che far ruotare questa struttura.
Tutto qui.
Basta fare attenzione agli occhi ed ai denti.
Il costo in media varia tra  5 ed i 15euro, a seconda del materiale, del modello, etc.
Non e' tanto il costo, ma un po' di iniziativa-inventiva fa bene!


Se si cerca in Internet si trovano tanti esempi di autocostruzione, anche fatti da ragazzini dato che non "possono aspettare" 3 settimane prima di ricerverlo tramite Amazon.
Quello che piu' ci ha colpito e' stato il bucare un iphone 5c per inserire dei gommini a sfera e farlo ruotare.
Decisamente molto costoso, in quanto l'iphone non ha piu' funzionato (circa 700dollari).

Anche in Wiki se ne parla..

Un po' qua ... und ein bisschen dort

domenica, maggio 21, 2017

Lavori da pollice verde


 
Con il suo arrivo (della primavera!), FINALMENTE, e' possibile riprendere un po' di vita all'aria aperta.

Sono andata da OBI ed ho fatto incetta di piante e fiori: naturalmente la mia intenzione era di prendere solamente una piantina per il giardinetto all'ingresso, ma non e' stato semplice lasciare gli altri in negozio, e non sono voluti scendere dal carrello.
Una volta giunta a domicilio, mi sono dedicata alla loro collocazione in giardino ed in casa.

Purtroppo non ho nessun genere di criterio per piantare i fiori, cosi' vengono ammassati di qua e di la', dimenticandomi anche dove avevo piantato gli eventuali bulbi (o cipolle) precedentemente.
Facendo una confusione totale.

Quest'anno, poi, e' stato veramente drammatico per le mie piante di lavanda, il rosmarino e la salvia.
Quest'ultima, dopo un taglio pressocche' drastico, si sta rinverdendo.
Ma per tutte le altre c'e' poco da fare.

Stranamente le fragole stanno bene, ed iniziano a farsi vedere i primi fiorellini bianchi, in attesa della loro trasformazione a profumati dolci (ho gia' addocchiato delle lumache con guscio, ma queste sono meno terribili delle altre..).

Dato che scordo i nomi, qui alcune immagini delle piante acquistate

Ultimi acquisti.. verdi

Sul contenitore della spazzatura ho poi messo un grazioso vasetto di begonie colorate, da me travasate

Begonie
In effetti non ci vuole molto a dare un po' di colore in casa.
E non pensiate che ho il pollice verde... sono dell'avviso che se le piante vogliono vivere ci pensano loro ad avvisarvi delle loro necessita'.
Basta riuscire a cogliere questi segnali e tentare di risolverli pensando a come starebbero in natura.

Un po' qua ... und ein bisschen dort

sabato, maggio 20, 2017

Aloe vera

 Come sapete, da alcuni anni ho un'aloe vera.
Alcune delle mie piante
Tempo Anni fa questa pianta aveva anche tentato la fioritura rendendomi felice anche se solo per pochi giorni.
Ne avevo parlato allora, ma e' possibile rivedere il mio post qui.

Ultimamente si stava sviluppando in modo strano, creando un sacco di getti di fianco a lei tanto che avevo deciso di dare un taglio, drastico, a questa situazione.
Dopo diversi tagli reali per la sua suddivisione e creazione di nuove piante-figli, la pianta-madre e' ha iniziato a stare male, decisamente molto male.

L'hanno scorso le ho anche cambiato il vaso e la terra (sotto suggerimento del fiorista ho usato terra per bonsai) ma niente, non so cosa devo fare.

A vederla cosi' in sofferenza non ho neppure il coraggio di tagliare il germoglio  laterale che sta prendendo forza nel vaso.
Ed ho notato anche un altro nuovo getto!
Li lascero' attaccati, sperando si riprenda un poco e non stressarla ulteriormente.
Aloe vera in sofferenza, con pollone laterale
Come potete notare ha le foglie "tristi", svuotate, senza consistenza.

Avete qualche suggerimento su come poterla trattare e rimettere in forza?



Un po' qua ... und ein bisschen dort

venerdì, maggio 19, 2017

Pollo al latte e zenzero ed agrumi

Pollo al latte e zenzero
Pollo al latte e zenzero
L'altra sera ho visto un pezzetto di Alice TV, nello specifico la parte di "La salute vien mangiando".

C'era Fabio Campoli che preparava questa ricetta di pollo, cosi' ho preso velocemente nota (a mente, quindi veramente volatile!) di come farlo.
Visto che, purtroppo, questo canale televisivo va a scatti, mi sono persa una buona parte della spiegazione.

Ma non importa, quel che non si sa, lo si inventa!

Quindi... ecco la mia personale versione.

Prendere delle sovraccosce di pollo (3 nel mio caso), rimuovere la pelle, lavarle ed asciugarle.
Metterle in una teglia a fuoco basso, ed iniziare a scottare la carne un poco da ambo le parti, con circa 180ml di latte e un pochino di zenzero.
Il tutto coperto da coperchio, fino a quando la carne non e' cotta.

Aggiungere un po' di addensante (farina di carrube / maizena/ fecola) per far rapprendere il latte e iniziare a creare la salsina; ho anche unito un pochino di dado per insaporire ulteriormente.
Aggiungere pepe, un pochino di curcuma, scorza di agrume (lime / arancio)
ed aumentare la fiamma tanto da abbrustolire un poco la parte esterna della carne.

Servire  caldo.

Nel mio caso e' stato accompagnato da riso basmati, ma stava bene anche un pure'.


Un po' qua ... und ein bisschen dort

giovedì, maggio 18, 2017

Lego Arocs

Dopo anni di attesa e richiesta puntuale nella lettera di Babbo Natale, finalmente il sogno e' diventato

 realta'.

Natale 2016
Lego Technic Arocs
Arocs - una pagina a caso di istruzioni
Lego Arocs - al lavoro

Non ho la figura completa, in quanto dopo qualche settimana i pezzi sono stati riusati per altro.


Un po' qua ... und ein bisschen dort