martedì, novembre 30, 2010

HAREC

Anni fa avevo deciso di fare qualche cosa di cui non ero assolutamente capace e di cui non avevo assoluta conoscenza in materia: diventare Radioamatrice.

Questo significava passare un esame e conoscere il magnetismo, regole e regolamenti, ampere e quant'altro.
Insomma, tutto cio' che non avevo mai capito a scuola e, alla fine, ecco che ho passato l'esame!
Ma non chiedetemi piu' questi argomenti: si sono nascosti da qualche parte del mio cervello, in un angolino cosi' celato che neppure io stessa riesco a trovarli.

Perche' lasciare "scadere" il mio nominativo italiano e non chiederne uno nuovo, qui a Patatolandia?
Ottenendone uno, comunque, senza dover superare nuovamente l'esame teorico e pratico, praticamente un sogno!

Ad una delle tante feste del paese, mi sono avvicinata al banchetto del gruppo del mio paese per chiedere lumi.
Gentilmente mi hanno fornito il nominativo dell'Ente preposto a tutto questo.



Ecco la procedura da seguire qui in Germania/Patatolandia.

La scrivo perche' ho provato a cercarla e ci sono tantissime fonti diverse e contradditorie.
Questo e' quanto ha funzionato nel mio caso:

1.- Inviare una mail ( mstr01.postfach@bnetza.de ) chiedendo un nuovo Callsign.
Questi ( Stefanie.Nieder@BNetzA.de , nel mio caso) mi hanno risposto con un allegato da compilare, e la richiesta di inviare il certificato Harec in originale (e' un documento scritto in 3 lingue che attesta il superamento dell'esame).
Probabilmente l'allegato e' disponibile anche sul loro sito, ma non ho verificato..

2.- Inviare la richiesta di ricevere il certificato HAREC presso l'ufficio competente (?) del "Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per le Comunicazioni" - Sotto Articolazione II – Autorizzazioni, verifiche e controlli nel mio caso si tratta della Regione Lombardia , allegando i seguenti documenti (scannerizzati):

1. Licenza di Radioamatore italiana
2. Certificato di Residenza in Germania
3. Fotocopia di un documento di identita'

E scrivendo chiaramente l'indirizzo di dove tale certificato deve essere inviato.

  Ho scritto una semplice mail, senza tante formalita', dicendo che ne avevo bisogno in quanto vivo all'estero.


3.- Quando vi arriva il certificato originale dall'Italia (HAREC), mandatelo per posta _normale_ qui

  Bundesnetzagentur
  Dienstleistungszentrum 2
  Hansaring 66
  48155 Münster

  Tel:    0251 60 81-2 80
  Fax:    0251 60 81-1 81

Allegando:
1. Aufenthaltsbescheinigug  (ossia quello che dichiara dove abitate)
2. Documento di identita' (passaporto o carta d'identita')
3. Copia della Licenza italiana (Ordinaria, per me)
4. "Bescheinigung gemäß § 5 FreizügG/EU (rilasciato dal comune tedesco di residenza)


4.- L'ufficio tedesco competente ve lo rimandera' poi indietro, dicendo che la pratica e' stata inoltrata (a Monaco, nel mio specifico caso).

5.- A seconda del tipo di licenza, verrete contattati o meno dal personale tedesco.
Qualche giorno dopo una simpatica signora, che parla anche inglese (! altrimenti era veramente tragica per me...), vi telefonera' chiedendo quale nominativo (callsign) volete adottare.
Questo verra' verificato direttamente online.

6.- Qualche giorno dopo dovreste essere presenti anche nel Callbook, a suo dire.  Personalmente mi cerco.. ma non mi trovo!


A questo punto vorrei ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato nell'intricata ricerca della persona italiana preposta alla spedizione del certificato Harec:  grazie sezione ARI di Cinisello!

73,

ik2rxw / db2rxw



Un po' qua ... und ein bisschen dort

Nessun commento: