mercoledì, dicembre 07, 2011

Tempo di luci, tempo di Natale





Personalmente non amo cosi' tanto il Natale, e neppure le feste ad esso associate (ma non facciamolo sapere in giro, potrebbero pensare male di me..).

Lo faccio solo per cercare di rendere la festa piacevole a Tobias ma, almeno per ora, pare non accorgersi di nulla e non chiede niente.
Cerco di adattarmi alla tradizione tedesca di accendere le candele all'Avvento, o di cuocere i biscotti.

Ma non amo particolarmente i fronzoli, le statuine, le statuette, le casette con i pastori, l'albero con fiocchi o palle.
Sara' forse perche' non avendo il "gusto artistico" non riesco a decorare in maniera "creativa" la casa?
Sara'...

Ma  ho sicuramente un _debole_ per le luci,
Amo quest'atmosfera di luci e di colori, in cui tutto, nonostante le temperature molto spesso sotto lo 0 anche di giorno,  mettono calore.

Le vie, solitamente tristi e mogie, si vestono di nuovo ed hanno sembianze da vere star.

Queste luci intermittenti, che vanno e vengono, e che spero sempre continuino cosi' e non si fermino mai..
Oppure quelle grossissime "goccie" che scivolano giu' dal filo per riniziare immediatamente dopo che l'ultimo led si e' spento.

Se mi guardo in giro, pero', vedo sempre e solo luci del medesimo colore.
Ecco perche' avevo acquistato luci colorate, quando ancora vivevo a Bollate, e che Stephan definisce da "Sexy Shop"...
Ma, pare, anche il ristorante italiano (gestione rumena) che bazzichiamo ultimamente per la pizza abbia questa meravigliosa collana di led multicolore..!


Ad ogni modo, nonostante non siamo ancora entrati nel "pieno" di questo periodo, mi sono fermata un attimo in stazione centrale, qui a Patatolandia, di ritorno da una visita medica per Tobias.
Non ricordo se quella di Milano veniva addobbata o meno, ma qui mi trasmette qualche altro messaggio.
Qualche cosa di nuovo e confortante, nonostante tutto.
Una speranza per qualche cosa di positivo.

Un po' qua ... und ein bisschen dort

Nessun commento: