lunedì, ottobre 30, 2006

Zwetschgendatschi - A Bavarian Plum Delicacy for Dessert

Zwetschgendatschi
Zwetschgendatschi
Quella che riporto e' una versione di una tipica ricetta bavarese.
Non nascondo che ogni famiglia ha i suoi ingredienti segreti, le sue dosi rivisitate ed i suoi libri di cucina ben nascosti da occhi indiscreti...

Al contrario di molti dolci di qui questa torta, presa al "naturale e senza accompagnamento", non e' tremendamente dolce - talvolta stucchevole - come quelle che ho provato sino ad ora.
Questa Zwetschgendatschi ha la pasta quasi insipida, ancora meno di una nostra Torta Margherita..!

Basti pensare che QUI a Monaco, per la stragrande maggioranza, le torte - ma quasi tutti i dolci in genere - sono cosi' tanto zuccherate che non mi viene neppure la tentazione di assaggiarle.
Il loro aspetto e' ben lontano dai nostri canoni: alte quasi un palmo, glassate, farcite con strati di crema e marmellata... buone alla vista ma... bleahhhh al gusto (almeno per quel che mi riguarda).


Al momento l'ho solamente assaggiata, cerchero' di riprodurla nella mia cucina in seguito.

Il nome Zwetschgendatschi altri non e' che la forma dialetto-bavarese di "Torta di Prugne".

“Zwetschge” significa prugna ma l’origine del termine „Datschi“ non è ancora ben chiara.
Una teoria, per esempio, lo riconduce all’espressione della Germania del sud „datschen“, che significa schiacciare, appiattire.


Ecco la preparazione, cercando di farne la miglior traduzione possibile:

  • 120g burro
  • 60g zucchero
  • 2.5 ml vanigla (o zucchero vaniglinato)
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale (solo se si usa il burro non salato)
  • 5 ml scorza di limone
  • 15 ml crema acida (sour cream)
  • 200 g farina
  • 5 ml lievito
  • 500 g prugne

Per l' "accompagnamento", e quindi per i piu' golosi, la cremina accompagnatoria:

  • 90 g burro
  • 75 g farina
  • 70 g zucchero
  • 2.5 ml cannella

1. In un grosso contenitore, sbattere il burro e farlo divenire crema, aggiungere lo zucchero (e la vaniglia), l'uovo, il pizzico di sale, la scorza del limone e la crema acida.
Unire il lievito alla farina ed unire il risultato al composto.

2. Snocciolare le prugne, tagliandole a metà o in terzi.
Ungere la tortiera e travasare la pasta.
Spargere le prugne sopra la pasta, con la pelle posizionata all'esterno.
Se le prugne dovessero essere un poco acide, spruzzarle leggermente con lo zucchero.

3. per fare una guarnizione (facoltativo): sbattere il burro, aggiungere la farina, lo zucchero e la cannella. Spruzzare sopra le prugne.

3.5 E' possibile, prima di infornare, bagnare il top (prugne) con del rum o una
spolverata di cannella.

4. Cuocere per 30-45 minuti a 190C in forno caldo, facendo attenzione a non bruciare la copertura ;)

5. Servire con l'eventuale crema appena preparata.

La specialità risulta particolarmente delicata se servita calda con panna montata e un bel bicchiere di latte freddo.

PS: Con lo stesso preparato e' possibile anche preparare dei biscotti, basta di mezzare le quantita'.


Un po' qua ... und ein bischen dort

Nessun commento: