mercoledì, ottobre 09, 2013

Festa Arese - Milano

Durante i giorni trascorsi dal nonno a Milano, ho pensato bene di 'scappare' un po', per permettere a Tobias di parlare italiano, di non annoiarsi troppo e di giocare con nuovi amici.

La Zia Mara ci ha cosi' invitato ad andare alla Festa di Fine Anno della piccola Sara.
Dopo una breve recita cantata, i ragazzini si sono abbuffati al buffet.

Comparandolo con quello che solitamente si ha qua a Patatolandia, direi che c'e' un abisso, anche come 'consistenza corporea' dei fanciulli (ok, io mi escludo dal calcolo  :(  ).

A mio avviso i bimbi italiani sono piu' in carne (forse un po' troppo) rispetto ai corrispettivi tedeschi.

Da noi si usa spesso andare in giardino a giocare, sfruttando ogni minimo raggio di sole (o acqua, o neve, o altra condizione climatica), mentre qui si assiepano nelle classi.
Al momento non ho ancora visto una festicciola (di asilo o di compleanno), dove veniva servita Coca o altre bevande gassate con zucchero: solo succhi di frutta (piu' o meno concentrati) con piu' o meno zucchero.

Nonostante Tobias non sia mai stato in questo cortile scolastico, mi sono sentita di dirgli solo di non uscire dal cancello. Tutto qui. Ero tranquilla (e forse sbagliavo)? Ad ogni modo ho voluto dargli fiducia, anche se lo 'guardavo a vista'.
Le mamme italiane mi sembrano piu' restrittive, piu' preoccupate, che non lasciano spazio ai propri figli.

Anche parlando con alcune di loro, mi hanno detto che non lasciavano i figli andare in piscina perche' l'asciugamano sarebbe stato per terra e si sarebbe sporcato.
Eccheccavolo! Chissa' come sono stata presa di mira, quando ho detto che lo mandavo a sciare (con l'asilo, senza genitori) ed anche a nuoto nel periodo pasquale!

Vorrei poi tralasciare gli ulteriori commenti sentiti...

Non so che abbia ragione: la fiducia o la costrizione.

Qui alcune immagini post-festa:








Un po' qua ... und ein bisschen dort

Nessun commento: