mercoledì, ottobre 07, 2015

La domenica delle prugne

Domenica siamo andati a trovare Oma e Opa.

Gia' che eravamo da loro, ne abbiamo approfittato per "lavorare" un pochino.
In effetti da loro non c'e' mai molto da fare, cosi' se non ne approfitto quelle poche volte, resto tutto il giorno seduta sul divano a leggere.

Questa volta li abbiamo aiutato a raccogliere le prugne dal loro albero.
La maggior parte era gia' stata collezionata (lavata, cotta, preparata ed imbarattolata per della marmellata.. sempre la solita ricetta da immemore tempo), mentre a noi sono restati i rami piu' alti.

Dopo aver appoggiato la scala al "nulla" e scosso i rami, e' stata una pioggia di frutta matura: attenzione alla testa!!!

Ed ora? Che ce ne facciamo?
Me ne voleva lasciare piu' di un secchio pieno, ma non e' che abbia poi tutto questo tempo... prima di farla andare a male:
- Tobias non tenta nemmeno l'assaggio con questa frutta
- la sottoscritta e' a dieta, e non mi posso comunque ingozzare
- se preparo una torta Stephan la mangia.

ma.. cosa me ne faccio di tutto il resto del secchio???

Avete idee?
Ho appena scoperto del liquore con alcool ed un altro con del vino.
Boh... speriamo che poi non vadano a male come il liquore di lavanda dello scorso anno..

Al momento ho risvegliato Vera, vediamo se la conversione con una ricetta con LDB funziona.
Vi faccio sapere!
La scala


L'arrampicata

La scossa

Il raccolto




Un po' qua ... und ein bisschen dort

1 commento:

*** ha detto...

ja marmellata||| e poi le prugne fanno bene. mettine dei pezzettini nello yougurt magro a colazione . per la dieta fanno benissimo. Ciao:))